Opere d'arte rivisitate da FANTASMINA.it

 


Giuseppe Arcimboldo detto l’Arcimboldi nel suo ritratto di Rodolfo II in veste di Vertumno (Vertunno), dio delle stagioni, compendia l’allegoria delle prime metamorfosi di Arcimboldo in un’unica immagine, in cui si scorgono i frutti ed i fiori di ogni stagione: la fioritura e la maturazione simultanea dei frutti della terra espressi in un particolare linguaggio allegorico-celebrativo.

La rielaborazione eseguita da fantasmina.it ci porta ad approfondire l’evento dell’anno EXPO MILANO 2015 dedicato all’alimentazione ed alla nutrizione. Ed in questa rappresentazione l’elemento “NATURA” si contrappone a quello “COLORE” per ricordarci che i colori della natura non devono essere alterati mediante la sofisticazione e la manipolazione incontrollata di frutti di stagione.
Ed il tutto deve essere fatto nel rispetto dell’eco sostenibilità, della sicurezza dei lavoratori del settore agro-alimentare e dei consumatori.


 

Giuseppe Arcimboldo
(Milano, 5 aprile 1526 – Milano, 11 luglio 1593) 

.